Management
iscrizione

area soci

zenartIl Management è il segreto del successo

Edgardo Dado Moroni nasce a Genova nel 1962 e venne in contatto con la musica jazz molto presto, grazie alla collezione di dischi dei suoi genitori. Iniziò a suonare il pianoforte all'età di 4 anni, mentre la sua carriera professionistica decollò all'età di 14 anni, suonando in tutta Italia con alcuni dei più importanti musicisti italiani come Franco Cerri, Tullio De Piscopo, Luciano Milanese, Gianni Basso, Sergio Fanni e Massimo Urbani e Tullio de Piscopo.

Human Element è un collettivo di artisti che comprende alcuni dei migliori musicisti al mondo: alla tastiera Scott Kinsey, al basso Matthew Garrison, alle percussioni e come vocalist Arto Tunçboyaciyan e alla batteria Gary Novak. Ogni musicista di questo collettivo si è esibito individualmente e ha prodotto registrazioni con le stelle indiscusse del panorama musicale, e arricchisce con la propria esperienza la musica ricercata degli Human Element.

Di solito, i tributi sono dedicati a coloro che sono già scomparsi e certamente il grande pianista jazz Bill Evans non è più tra noi dal 15 Settembre del 1980, un giorno molto triste sia per i musicisti che per i jazz fans. Tuttavia le sue note e la sua magìa restano assolutamente vive e questo progetto vuole proprio celebrare questo aspetto del suo mondo: l'immortalità del suo messaggio e della sua eredità.

Fra i maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea Max Ionata ha conquistato in pochi anni l'approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grandi successi in Italia e all'estero. All'attivo ha oltre settanta dischi e collaborazioni con musicisti italiani ed internazionali, risultando uno degli artisti italiani più apprezzati all'estero - in particolare in Giappone - dove gode di una notevole fama artistica.

Il compositore, autore e artista strumentale Michael Landau è nato e cresciuto a Los Angeles. La sua carriera di chitarrista di successo ha portato Michael Landau a produrre centinaia di registrazioni, a partire dagli anni Ottanta, con gruppi di straordinario successo. Per citare alcune delle sue collaborazioni più famose, ricordiamo i Pink Floyd, Miles Davis, B.B. King, Ray Charles, Joni Mitchell, James Taylor, Michael Jackson e Rod Stewart. Nel 1993 ha vinto il premio assegnato dai lettori per il Miglior Chitarrista in Studio, per il giornale Guitar Player.

La difficoltà di scrivere in poche righe la presentazione di questo artista viene sostituita dall’onore che abbiamo nel proporlo: Peter Erskine, un’icona del jazz mondiale che ha scritto pagine di storia musicale. Nasce nel New Jersey e inizia all’età di quattro anni a suonare la batteria; a diciotto inizia già la sua carriera da professionista con la Stan Kenton Orchestra, ma è con i Weather Report che il mito ha inizio davvero:

Esordisce nel 1975 con il Trio di Roma insieme a Danilo Rea ed Enzo Pietropaoli. Ha poi collaborato con moltissimi musicisti, tra i quali si possono ricordare: Mina, Teresa De Sio, Lucio Dalla, Pino Daniele, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Ivano Fossati, Riccardo Cocciante, Sergio Caputo, Gilberto Gil, Riz Ortolani, Ennio Morricone, Domenico Garzone (Mimmo Magic).

Rosario Bonaccorso, nato l’8 dicembre 1957 a Riposto (CA), trasferitosi in Liguria nel 1960, sin dai sedici anni inizia a suonare il basso elettrico. Successivamente scopre il contrabbasso e si innamora della musica jazz. Ron Carter, Charles Mingus, Oscar Pettiford, Paul Chambers, Ray Brown, Charlie Haden: questi i primi artisti cha hanno ispirato Rosario Bonaccorso, seguiti poi dai grandi bassisti della musica afroamericana.

Rossana Casale nasce nel 1959 a New York da papà americano e mamma veneziana. Poco dopo si trasferisce a Venezia e poi a Milano. Dal 1996 vive a Roma.

Nel 1972 inizia le collaborazioni come corista con il gruppo Albero Motore e crea lei stessa un coro formato da ragazze e ragazzi americani. Due anni più tardi entra al Conservatorio G. Verdi di Milano frequentando classi di canto, percussioni e musica elettronica. In questi anni partecipa agli album di artisti della storia della nostra musica,tra i quali Mina,Roberto Vecchioni,Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Edoardo Bennato, Vasco Rossi, Zucchero, Mia Martini, Loredana Berté, Alberto Fortis e molti altri.

Sergio Caputo è romano, e inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico club in cui si e' formata parte della musica d'autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album "UN SABATO ITALIANO". Questo album lo porta subito al successo ed e' tutt'ora un classico. I suoi testi sono stati proposti agli studenti di varie universita' italiane e straniere come esempio di poesia contemporanea italiana.

Simon Phillips è di gran lunga uno dei più rinomati e rispettati batteristi al mondo, la sua fama non solo riflette la sua tecnica perfetta, ma anche la sua distinta sensibilità musicale. Che sia Rock, Fusion o Jazz, Simon Phillips applica la stessa precisione e intensità nel suonare la sua batteria, in modo che il suono non manchi mai di emozione e di sentimento. La carriera musicale di Simon iniziò quando, all’età di dodici anni, si esibì con il gruppo in cui si esibiva suo padre, Sid Phillips, ossia Dixiel and band, con cui rimase fino al compimento del sedicesimo anno di età.

Stefano Signoroni, cantante, compositore, musicista e intrattenitore, studia prima canto e pianoforte classico, poi canto moderno e jazz. Dopo il debutto in televisione nel 1999 al programma “La Canzone del Secolo”, di Pippo Baudo, è cantante e frontman della Back in Blues Band, dal 2001 al 2005, e realizza l’album Back on The Good Foot-live (Kayman Records). Dopo altre esibizioni in TV (come cantante e pianista a Grande Hotel Casinò e a Comedy Club, fra il 2006 e il 2006), segue Eros Ramazzotti in Tour mondiale, esibendosi come corista e tastierista, dalla Siberia all’Australia, passando per la rumena Sibiu (Capitale Europea della Cultura 2007).

Italian Booking

Il Maestro della batteria Steve Gadd è uno dei più rispettati e imitati musicisti al mondo. La sua unicità sta nella capacità di suonare precisamente ciò che un pezzo musicale richiede, aggiungendo però anche un tocco inconfondibile di gusto, stile ed energia, un qualcosa di più rispetto a tutte le altre esecuzioni. Ecco che cosa contraddistingue Steve Gadd, una particolarità che è emersa nelle centinaia di esecuzioni che sono diventate alcuni dei momenti più ritmicamente esilaranti nella storia della musica registrata, attraverso i generi. 

DADO MORONI PROJECT
The Italian Trio
The Italian Trio è nuovo progetto che esordisce nel 2018 e che riunisce tre
Maestri della musica Jazz e dell’improvvisazione:
Dado Moroni, pianoforte
Rosario Bonaccorso, contrabbasso
Roberto Gatto, batteria

I tre musicisti si uniscono nel 2002 per dare vita ad un trio ricco di energia per una collaborazione che fonde i loro stili ed esperienze in un’unica musica che, per formalità, chiamiamo jazz-rock o funky-jazz. Il concerto, che prevede composizioni originali ed alcune cover, è una grande occasione di riunire tre tra i più richiesti ed apprezzati musicisti della penisola che danno vita ad un “vero” ensemble e suono di gruppo estremamente originale.

Nato nel 1965, il chitarrista Wolfgang Muthspiel vive ora a Vienna. E’ considerato uno dei chitarristi più influenti della sua generazione. 30 CD, prevalentemente di sue composizioni, documentano il lavoro di Wolfgang Muthspiel come band leader e co-leader. Pur avendo studiato chitarra classica, si approccia all’improvvisazione e al jazz con la stessa facilità.

Nati dallo sviluppo della Band del chitarrista di Los Angeles Robben Ford , fondata nel 1977, gli Yellowjackets diventarono famosi con l’album jazz-funk che porta il loro nome, un anticipo importante di quello stile electric- fusion che è la fusione di jazz e R&B , ispirato ai Weather Report, e che rappresenta un ritorno al decennio dei Return to Forever & Headunters. Gli Yellowjackets è stato un importante ritorno al passato, in un periodo in cui il jazz stava volgendo verso la direzione acustica.

Sottocategorie

Management

ZenArt nasce alla fine del 2008 come cooperativa artistica; il lavoro principale è la messa in regola degli artisti.
Tutte le pratiche Enpals che avvolgono lo spettacolo, il versamento contributivo, la fatturazione di ogni singolo evento, ma sopratutto il manlevare gli artisti da occuparsi di tutto ciò che è la burocrazia dello spettacolo, sono il compito principale di ZenArt. Il raggiungimento di un livello inaspettato in così poco tempo ci ha portati a capire che la nostra società può e deve sempre crescere, ed in questa nuova avventura mettiamo in opera tutto quello che abbiamo appreso.

Il Management di ZenArt offre una vastissima rete di grandi artisti che si concentrano dai più grandi musicisti jazz italiani ed internazionali, a musicisti rock di livello mondiale, per poi arrivare alle nostre proposte teatrali che variano dal teatro comico a quello drammatico e musicale.

ZenArt ha voluto dare una svolta al management e con i piedi ben piantati nel nuovo millennio è in grado di fornire un servizio full-optional che permette di lavorare in piena tranquillità muovendosi tra il booking, l'organizzazione e la messa in regola. La parte di Management e booking dei nostri artisti è il nostro motivo d'orgoglio. Proporre un artista ad un'agenzia, ad un teatro, ad un festival è il nostro compito.

Zenart partners

Newsletter di Zenart

captcha 

ZenArt Società Cooperativa

Sede Legale: Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine - Italy

Sede Operativa: Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova (GE) - Italy

Tel. 010 41 69 28

Fax. 02 700431445

 Whatsapp al numero +39  331 3021680

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito fa uso di cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito, si acconsente al loro impiego secondo la nostra Cookie Policy.