iscrizione

area soci

zenartIl Management è il segreto del successo

Mag
3
9:00 pm 03.05.2017 - 12:30 am 04.05.2017
Mag
4
04.05.2017 9:00 pm - 10:00 pm
Mag
4
04.05.2017 9:30 pm - 10:30 pm

Musicista, pianista, direttore d’orchestra, arrangiatore e compositore italiano. Giovanissimo entra a far parte dei “Daniel Sentacruz Ensemble”, realizzando il successo internazionale “Soleado”. E’ stato Direttore musicale del “Festival di Sanremo” nel 2009 a fianco di Paolo Bonolis, per cinque anni è stato Direttore artistico dell’”Orchestra Sinfonica di Sanremo” e attualmente è Direttore artistico dell’”Orchestra Filarmonica Italiana Evolution”.

Edgardo Dado Moroni nasce a Genova nel 1962 e venne in contatto con la musica jazz molto presto, grazie alla collezione di dischi dei suoi genitori. Iniziò a suonare il pianoforte all'età di 4 anni, mentre la sua carriera professionistica decollò all'età di 14 anni, suonando in tutta Italia con alcuni dei più importanti musicisti italiani come Franco Cerri, Tullio De Piscopo, Luciano Milanese, Gianni Basso, Sergio Fanni e Massimo Urbani e Tullio de Piscopo.

Il padre è trombettista, da sempre appassionato di jazz, mentre la madre è maestra. Immerso nel jazz fin dalla più tenera età, a 5 anni si trasferisce con la famiglia a Pianezza, vicino a Torino. All'età di 9 anni inizia a suonare la tromba e, a 13 anni, si iscrive al Conservatorio, dove studia con Carlo Arfinengo (tromba dell'Orchestra Sinfonica di Torino), il quale lo seguirà per prepararlo all'esame di ammissione al Conservatorio, che frequenterà per sette anni.

Il jazz è il primo amore della cantante italo algerina e, dopo esperienze molto diverse come la televisione, il doppiaggio, Sanremo, Karima ha deciso di tornare a frequentarlo senza mezze misure, chiamando accanto a sè una ritmica d’eccellenza: Dado Moroni al pianoforte, Riccardo Fioravanti al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria.

Di solito, i tributi sono dedicati a coloro che sono già scomparsi e certamente il grande pianista jazz Bill Evans non è più tra noi dal 15 Settembre del 1980, un giorno molto triste sia per i musicisti che per i jazz fans. Tuttavia le sue note e la sua magìa restano assolutamente vive e questo progetto vuole proprio celebrare questo aspetto del suo mondo: l'immortalità del suo messaggio e della sua eredità.

Fra i maggiori sassofonisti italiani della scena jazz contemporanea Max Ionata ha conquistato in pochi anni l'approvazione di critica e pubblico riscuotendo sempre grandi successi in Italia e all'estero. All'attivo ha oltre settanta dischi e collaborazioni con musicisti italiani ed internazionali, risultando uno degli artisti italiani più apprezzati all'estero - in particolare in Giappone - dove gode di una notevole fama artistica.

La difficoltà di scrivere in poche righe la presentazione di questo artista viene sostituita dall’onore che abbiamo nel proporlo: Peter Erskine, un’icona del jazz mondiale che ha scritto pagine di storia musicale. Nasce nel New Jersey e inizia all’età di quattro anni a suonare la batteria; a diciotto inizia già la sua carriera da professionista con la Stan Kenton Orchestra, ma è con i Weather Report che il mito ha inizio davvero:

Rita Marcotulli (Roma, 10 marzo 1959) è una compositrice e pianista italiana di musica jazz. 
Allieva del Conservatorio Santa Cecilia e del Conservatorio Licinio Refice e sorella della cantante jazz Carla Marcotulli, Rita Marcotulli comincia a suonare professionalmente all'interno di piccoli gruppi negli anni settanta e successivamente inizia a collaborare con svariati artisti internazionali come:

Esordisce nel 1975 con il Trio di Roma insieme a Danilo Rea ed Enzo Pietropaoli. Ha poi collaborato con moltissimi musicisti, tra i quali si possono ricordare: Mina, Teresa De Sio, Lucio Dalla, Pino Daniele, Ornella Vanoni, Gino Paoli, Ivano Fossati, Riccardo Cocciante, Sergio Caputo, Gilberto Gil, Riz Ortolani, Ennio Morricone, Domenico Garzone (Mimmo Magic).

Sergio Caputo è romano, e inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico club in cui si e' formata parte della musica d'autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album "UN SABATO ITALIANO". Questo album lo porta subito al successo ed e' tutt'ora un classico. I suoi testi sono stati proposti agli studenti di varie universita' italiane e straniere come esempio di poesia contemporanea italiana.

Un viaggio/racconto attraverso tutte le esperienze musicali del percussionista italiano più famoso del mondo: Tony Esposito;

Dal Jazz degli anni '80 con il PERIGEO ed il gruppo LA BANDA DEL SOLE alla "WORLD MUSIC" di cui Tony è stato il principale artefice in Italia,

I tre musicisti si uniscono nel 2002 per dare vita ad un trio ricco di energia per una collaborazione che fonde i loro stili ed esperienze in un’unica musica che, per formalità, chiamiamo jazz-rock o funky-jazz. Il concerto, che prevede composizioni originali ed alcune cover, è una grande occasione di riunire tre tra i più richiesti ed apprezzati musicisti della penisola che danno vita ad un “vero” ensemble e suono di gruppo estremamente originale.

Roberto Fabbri è nato a Roma nel 1964. Concertista, compositore, autore e didatta, ha compiuto, con il massimo dei voti e la lode, gli studi chitarristici presso il Conservatorio di Musica “S. Cecilia” di Roma. Riconosciuto a livello internazionale come uno dei maggiori esponenti della chitarra classica contemporanea, Fabbri alla carriera concertistica ha da sempre affiancato una notevole attività editoriale, collaborando con numerose case editrici.

Ylenia Lucisano è una giovane cantautrice di origini calabresi, interprete impeccabile e performer seducente, in grado di tenere il palcoscenico e catturare il pubblico con naturalezza. Il suo è un pop raffinato dalle venature folk, ben rappresentato da “Movt Movt”, brano in dialetto calabrese, estratto dal disco d’esordio “Piccolo Universo”, che il 21 luglio Ylenia presenterà al pubblico de “La Notte del liscio”, dove si esibirà anche insieme a Mirko Casadei.

Sottocategorie

Management

ZenArt nasce alla fine del 2008 come cooperativa artistica; il lavoro principale è la messa in regola degli artisti.
Tutte le pratiche Enpals che avvolgono lo spettacolo, il versamento contributivo, la fatturazione di ogni singolo evento, ma sopratutto il manlevare gli artisti da occuparsi di tutto ciò che è la burocrazia dello spettacolo, sono il compito principale di ZenArt. Il raggiungimento di un livello inaspettato in così poco tempo ci ha portati a capire che la nostra società può e deve sempre crescere, ed in questa nuova avventura mettiamo in opera tutto quello che abbiamo appreso.

Il Management di ZenArt offre una vastissima rete di grandi artisti che si concentrano dai più grandi musicisti jazz italiani ed internazionali, a musicisti rock di livello mondiale, per poi arrivare alle nostre proposte teatrali che variano dal teatro comico a quello drammatico e musicale.

ZenArt ha voluto dare una svolta al management e con i piedi ben piantati nel nuovo millennio è in grado di fornire un servizio full-optional che permette di lavorare in piena tranquillità muovendosi tra il booking, l'organizzazione e la messa in regola. La parte di Management e booking dei nostri artisti è il nostro motivo d'orgoglio. Proporre un artista ad un'agenzia, ad un teatro, ad un festival è il nostro compito.

Zenart partners

Iscriviti alla Newsletter di Zenart

captcha 

ZenArt Società Cooperativa

Sede Legale: Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine - Italy

Sede Operativa: Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova (GE) - Italy

Tel. 010 41 69 28

Fax. 02 700431445

 Whatsapp al numero +39  331 3021680

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito fa uso di cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito, si acconsente al loro impiego secondo la nostra Cookie Policy.