News
iscrizione

area soci

 

Sabato 14 Ottobre 2017 presso il Birraceca Pub82 di Rivoli (TO) un appuntamento irrinunciabile con il jazz dello scoppiettante Trio Bobo e dal sound inconfondibile, tra jazz-rock e funky-jazz calcando il palco con il loro personalissimo stile ironico e divertente, ma al contempo da veri amanti professionista della musica, con il progetto Pepper Games.

 

Sergio Caputo live a Tropea il 13 Ottobre, per una serata all'insegna delle radici nel jazz nei ritmi latini che contraddistinguono l'artista di “UN SABATO ITALIANO”.

Sergio Caputo inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico locale di Roma in cui si è formata parte della musica d’autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album “UN SABATO ITALIANO”, da cui vengono tratti otto video a cura della trasmissione “Mister Fantasy”. Questo album lo porta al successo ed è tutt’ora un classico.

Sergio Caputo sul palco del Blue Note di Milano venerdi 27 Ottobre dalle ore 21, per una serata all'insegna delle radici nel jazz nei ritmi latini che contraddistinguono l'artista di “UN SABATO ITALIANO”.

BIGLIETTI: goo.gl/NC2cpE

 

Sabato 21 Ottobre, ore 21.00, Paolo Fresu e Dado Moroni in concerto a LaClaque di Genova nell’ambito della rassegna musicale “GEZMATAZ” organizzata in collaborazione dalle due realtà Genovesi: Gezmataz e Zenart Management

Sul palco de LaClaque di Genova, due artisti che non hanno certo bisogno di presentazioni, tornano insieme eccezionalmente in esclusiva nazionale, con un concerto dal sapore del vero jazz in cui la magia dell'amicizia trasparirà fra le note ammaliando tutta la platea.

"Un sardo e un genovese, uomini di terre lontane unite da un mare di musica". Così DadoMoroni descrive il progetto insieme a Paolo Fresu che aggiunge: "Dado é unico. Generoso e Swingante come pochi al mondo. É un privilegio per me poter condividere il palco con lui e ogni volta é un nuovo viaggio stimolante e creativo. E poi é l'unico capace di sollevare un pianoforte a coda mentre suona! "

Sabato 21 Ottobre 2017, ore 21.00 presso la Claque del Teatro della Tosse, prezzo unico 25€, oppure 44€ abbonamento al festival "Gezmataz", in vendita presso la biglietteria del Teatro della Tosse, o al seguente link: https://goo.gl/qSw2Xt

EVENTO FB




Simon Philips - Batteria
Greg Howe - Chitarra
Otmaro Ruiz - Piano - Tastiere
Ernest Tibbs - Basso


Cresce l’attesa per il concerto di Simon Philips al teatro Ristori di Verona, (Vicolo Valle 2/A – ore 21.00), prima data italiana del tour mondiale. I biglietti della serata sono ancora disponibili sul circuito Geticket.it, nelle biglietterie del circuito o nella biglietteria del teatro 045 693 0001

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

In occasione della Rassegna JazzAltro di Olgiate Olona (provincia di Varese) il grande pianista alfiere del jazz italiano nel mondo Dado Moroni, re dello swing, o ancora se volete il pianista bianco più nero di tutti, sarà ospite insieme all'altro gigante della batteria Stefano "brushman" Bagnoli ricercatissimo session man tra i più richiesti in assoluto con il contrabbassista siciliano e nuovo talento nazionale del contrabbasso Guseppe Cucchiara, nel nuovo progetto Cooking Hot nella serata di venerdì 29 settembre.

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

Il grande pianista alfiere del jazz italiano nel mondo Dado Moroni, re dello swing, o ancora se volete il pianista bianco più nero di tutti, sarà ospite insieme all'altro gigante della batteria Stefano "brushman" Bagnoli ricercatissimo tra i session man più richiesti in assoluto con il contrabbassista siciliano e nuovo talento nazionale del contrabbasso Guseppe Cucchiara, alla Salumeria della Musica di Milano nella giornata di giovedì 28 settembre e venerdì 29 settembre nel progetto Cooking Hot.

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

Il contrabbassista siciliano Giuseppe Cucchiara, pendolare tra la sua isola natale e gli USA, è un nuovo talento nazionale del contrabbasso con "due giganti": Dado Moroni, pianista alfiere del jazz italiano nel mondo, il re dello swing, oppure se volete Il pianista bianco più nero di tutti come spesso viene definito; Stefano "brushman" Bagnoli alla batteria, dal drumming solido e ricercatissimo in questo momento tra gli session man più richiesti in assoluto.
Un trio finissimo dove lo swing non ha niente da invidiare alle più blasonate formazioni americane...

 

Sabato 30 settembre alle 20:00 il grande sassofonista italiano invidiato dalla scena internazione Max Ionata sarà a Cagliari per esibirsi al fianco del bassista Dario Deidda e del batterista Lorenzo Tucci nell'ambito del Festival "Forma e Poesia nel Jazz" con il progetto "Three One" che, come suggerisce lo stesso nome, fa dell'interplay il suo punto di forza ed è frutto della lunga esperienza e del grande affiatamento di questi artisti sul palco.

Considerato uno dei sassofonisti più interessanti del panorama jazzistico italiano Max Ionata si è avvicinato alla musica nel 2005 dopo essersi trasferito a Roma, dove ha iniziato la sua carriera professionale collezionando successi ed approvazioni da parte della critica e del pubblico. Dopo aver suonato in alcuni dei più importanti jazz club e jazz festivals al mondo, ha anche collaborato con alcuni dei più grandi musicisti fra i quali: Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Steve Grossman, Mike Stern, Bob Mintzer, Bob Franceschini, Hiram Bullock, Joel Frahm, Miles Griffith, Anthony Pinciotti, Roberto Gatto, Dado Moroni, Gegè Telesforo, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Rosario Bonaccorso, Mario Biondi e molti altri.

Intensa anche la sua attività concertistica e discografica in Italia e all'estero, in particolare in Giappone, dove gode di una notevole fama artistica. Tra i riconoscimenti internazionali:il premio “Massimo Urbani” per la sezione fiati nell'anno 2000; il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz “Baronissi” nell'anno 2000; il premio del pubblico al concorso internazionale “Tramplin Jazz D’Avignon” in Francia nell'anno 2002.

L'importante rivista giapponese “Jazzlife”, oltre ad avergli dedicato un importante spazio all'interno del numero speciale “Jazz horn 2010” con un'intervista, lo ha segnalato come “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

 

Sabato 30 Settembre, Il “Musicattore” Luigi maio al convegno EFFECTUS MIRABILIS di Asti, per mostrare al pubblico astigiano gli "effetti speciali" del suo Dante in "3D"!

LINK: http://www.sifr.it/convegni/2017/convegno_effectus_asti.pdf

Dalla Scala di Milano al Petruzzelli di Bari, da Genova a Oporto, da Milano a Londra, Testimonial UNICEF e rappresentante della “Fondazione Igor Stravinsky” in Italia (quale massimo interprete de “L’Histoire du Soldat”), Luigi Maio è considerato il più completo specialista e indiscusso portabandiera del Teatro musicale da Camera (e Sinfonico©), genere che gli ha valso il Premio dei Critici di Teatro, nonché il Premio Ettore Petrolini, quale più apprezzato interprete del grande comico romano. Autore di opere teatral musicali ormai di repertorio, ha ricevuto anche il riconoscimento del Centro Internazionale di Studi Italiani di Villa Durazzo per aver rivoluzionato il modo di interpretare le terzine dantesche.

 SIMON PHILIPS 

Dal 27 al 31 OTTOBRE 

 

Venerdì 27 Ottobre - Verona Teatro Ristori

Sabato 28 Ottobre - San Donà Di Piave (VE) - Revolver CLUB

Domenica 29 Ottobre - Osteria Nuova (RM) - Crossroads

Lunedì 30 Ottobre - Bologna - Bravo Caffè

Martedì 31 Ottobre - Bologna - Bravo Caffè

 

Simon Philips - Batteria

Greg Howe - Chitarra

Otmaro Ruiz - Piano - Tastiere

Ernest Tibbs - Basso

 

 

Protocol IV, in Italia il tour del batterista britannico Simon Phillips, noto a tutti come storico membro della band Toto.

E' di gran lunga uno dei batteristi più rinomati e rispettati del mondo, il cui stile non solo riflette il suo dono tecnico ma anche la sua sensibilità musicale.

Sia nel Rock, nella Fusion o nel Jazz, Simon applica la stessa precisione e intensità allo strumento, e non fa mai mancare emozioni e sensazioni.

Nel 1972 ha messo la prima chicca nella sua grande carriera, ha suonato nel musical "Jesus Christ Superstar", in quegli anni lavorava come turnista in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.

Ha lavorato con Mike Oldfield,Jeff Baxter, John Entwistle, Joe Walsh e Keith Emerson (Emerson, Lake e Palmer). Dal 1992 al 2014 è stato membro della band Toto, che ha lasciato per proseguire la sua carriera solista.

 

Insieme a lui sul palco, Greg Howe alla chitarra, che nei sui 30 anni di carriera, ha prodotto, scritto e arrangiato nove album in studio strumentali, come solista.

Greg Howe ha collaborato con artisti come Dennis Chambers, Victor Wooten, Billy Sheehan, Stu Hamm, Dave Weckl e molti altri ma tutti lo ricordano nel tour "Dangerous" con Michael Jackson.

 

Al Pianoforte, Otmaro Ruiz, considerato uno dei pianisti jazz più importanti della scena attuale, il Venezuelano è conosciuto per la sua versatilità e virtuosità.

Ha collaborato con diversi artisti, tra i quali: Gino Vannelli, Alex Acuña, Justo Almario and Abraham Laboriel

 

Al Basso, Ernest Tibbs, laureato in Basso presso "Institute of Technology" nel 1989 e ha ricevuto il premio "Bass Student of the Year". Da allora, ha continuato a sviluppare un'impressionante lista di crediti, tra cui lavorare con Natalie Cole, Dionne Warwick, Gladys Knight (musical Madam Lilly), James Ingram, Melba Moore, Eloise Laws e Debra Laws.

PETER ERSKINE IS DR.UM

Peter Erskine batteria
John Beasley pianoforte
Bob Sheppard sax
Benjamin Shepherd basso

Martedì 1 agosto ore 21, nello splendido parco della Casa del Jazz di Roma arriva il Tour del grande "PETER ERSKINE is Dr.Um". Un'autentica icona del jazz mondiale, uno dei protagonisti della storia della musica moderna, uno dei batteristi più completi al mondo per la rassegna estiva di concerti all'aperto Summertime che torna nell'edizione 2017 alla Casadel Jazz dopo il grande successo di "Tiger Rag", la manifestazione ideata da Renzo Arbore e curata da Lino Patruno, dedicata a Nick La Rocca.

In qualità di leader Peter Erskine continua a scrivere splendide pagine musicali, le sue collaborazioni si susseguono negli anni nutrite da altrettanti nomi fondamentali del panorama musicale. Dr.Um è il titolo del suo più recente cd uscito per la Fuzzy Music, acclamato dalla critica mondiale, in cui Erskine esplora le sonorità R&B e Fusion che lo hanno visto protagonista assoluto degli anni '80.

Peter Erskine in Dr.Um si riavvicina alla musica dei Weather Report, riprendendo a suonare con quello stile elettrico che lo ha reso così famoso, lasciando da parte il suo approccio less-is-more, che ha decisamente caratterizzato la seconda parte della sua carriera. Un ritorno al “genere di batteria per la quale sono stato più conosciuto nella mia gioventù e durante gli anni di Weather Report e Steps AheadMi sono sentito ispirato come un bambino, l'unico che ha qualcosa da dire" ha dichiarato l'artista di livello internazionale che ha chiarito: "In realtà, Dr. Um (il titolo è un gioco di parole molto simpatico) lo sento come un ritorno , anche se non c'è nulla di retrospettivo al suo interno.

Peter Erskine è un'icona del jazz mondiale. È con i Weather Report che il suo mito ha inizio: insieme a Jaco Pastorius e Joe Zawinul diventa membro fondamentale nell'epoca d'oro della "Fusion Band" per eccellenza, con cui vince anche un Grammy Award per l'album live "8:30". Membro anche degli Steps Ahead, in qualità di leader scrive splendide pagine musicali anche con il sua apprezzato trio acustico europeo assieme a John Taylor e Palle Danielsson.

 

Il 26 luglioTermoli nell'ambito della Rassegna Festival del Sarà in Piazza Duomo a salire sul palco per la terza e ultima serata per una chiusura di rassegna col botto, l'imperdibile duo Sergio Caputo e Francesco Baccini che dopo l’uscita dell’album ed in attesa del tour che si svolgerà in autunno-inverno sotto la sigla “The SWING BROTHERS”, si esibiranno in coppia  sotto i riflettori con piano e chitarra, raccontando le loro storie piene di ironia nel recital “UN RIFLETTORE PER DUE”.

Un viaggio attraverso 30 anni di musica, di retroscena inediti e paradossi. Un “Recital” di due grandi che hanno fatto la storia della musica italiana che sanno raccontarsi e salire sul palco senza veli, in un “botta e risposta” di successi cari al pubblico. Come in uno show televisivo dove i due mattatori si conducono l’un l’altro.

Lo spettacolo promette momenti di grande divertimento, dialogo col pubblico e anche di grandi emozioni, dato il susseguirsi delle loro canzoni, che sono entrate nella storia della musica. 

 

25 LUGLIO - BOLOGNA
26 LUGLIO  - TRIESTE
27 LUGLIO - LECCO
28 LUGLIO - LUINO (VA)
29 LUGLIO - FONTANELLATO (PR)
30 LUGLIO OCCHIOBELLO (RO)
31 LUGLIO SANTA FIORA (GR)
1 AGOSTO - ROMA
2 AGOSTO - BITONTO
3 AGOSTO - CORINALDO
4 AGOSTO - OSPEDALETTI
5 AGOSTO ACQUI TERME

 
Peter Erskine - batteria
John Beasley - pianoforte
Bob Shepherd - sax
Benjamin Shepherd - basso

Dopo l'ultima Nominations ai Grammy Awards 2016, l'icona del jazz mondiale Peter Erkine in Italia dal 25 Luglio al 4 Agosto in un lungo tour con tantissime date e l'ultimo progetto vincitore ai Grammy: “Dr. UM”, titolo del cd uscito per la Fuzzy Music e acclamato dalla critica mondiale, in cui Erskine esplora le sonorità R&B e Fusion che lo hanno visto protagonista assoluto degli anni'80. Un ritorno della leggenda della batteria che ha scritto pagine di storia musicale con lo storico gruppo degli Steps Ahead accompagnato sul palco da altri grandissimi come John Beasley al pianoforte, Benjamin Shepherd al basso e Bob Sheppard al sassofono.

L'autentica icona del jazz è anche tra i protagonisti della storia della musica moderna che - in qualità di leader - continua a scrivere attraverso splendide pagine musicali con le sue collaborazioni nutrite nel corso degli anni da altrettanti nomi fondamentali del panorama musicale. Peter Erskine è uno dei più famosi e apprezzati batteristi al mondo dotato di straordinaria tecnica e versatilità musicale. C’è chi ha consumato il nastro delle cassette ascoltando l’album dei Weather Report 8:30 oppure Poolsl degli Steps Ahead. Per i suoi storici ammiratori e per i neofiti che impararono a suonare guardando i suoi Dvd didattici, Peter Erskine torna accompagnato ora da un'altra super band.

Classe 1954, nato a Somers Point, New Jersey, ha iniziato a suonare la batteria all’età di 4 anni. Insieme a Jaco Pastorius e Joe Zawinul diventa membro fondamentale nell’epoca d’oro di quella che è la “fusion band” per eccellenza. Negli ultimi anni, Erskine si allontana però dal suo vero amore, la batteria fusion e R&B. Dr. Um, che Erskine ha auto- prodotto,  segna così un ritorno al “genere di batteria per la quale sono stato più conosciuto nella mia gioventù e durante gli anni di Weather Report e Steps AheadMi sono sentito ispirato come un bambino, l'unico che ha qualcosa da dire" ha dichiarato l'artista di livello internazionale che ha anche approfondito: "In realtà, Dr. Um (il titolo è un gioco di parole molto simpatico) lo sento come un ritorno , anche se non c'è nulla di retrospettivo al suo interno.” 

Richiestissimo dai registi cinematografici che lo hanno voluto in molte colonne sonore, Peter Erskine è vincitore di ben 3 Grammy Awards e di numerosi premi internazionali, tra i quali il riconoscimento di miglior batterista jazz da parte di Modern Drummer Reader per 7 anni consecutivi.



 

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
4
6
7
8
9
11
12
14
15
16
21
22
23
25
26
27
28
29
30
Zenart partners

Newsletter di Zenart

captcha 

ZenArt Società Cooperativa

Sede Legale: Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine - Italy

Sede Operativa: Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova (GE) - Italy

Tel. 010 41 69 28

Fax. 02 700431445

 Whatsapp al numero +39  331 3021680

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito fa uso di cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito, si acconsente al loro impiego secondo la nostra Cookie Policy.