News
iscrizione

area soci

 

Russell Ferrante - piano
Bob Mintzer - sax
Will Kennedy - batteria
Dane Alderson - basso

 

Il gruppo più rappresentativo della fusion degli Anni 80 è in Italia dal 13 al 19 Novembre, dalla punta al tacco dello Stivale, con 8 imperdibili concerti.

Simbolo e riferimento per tutti i musicisti di quegli anni, sono nati nel 1977 con il nome di «The Robben Ford Group». Con l’addio di Ford, nel 1981 assunsero la nuova fortunata denominazione e con l’avvicendarsi dei vari componenti, il gruppo è passato dalle sonorità r&b al jazz.

Progetto firmato Zenart Coopertaiva Artistica, l’attuale formazione schiera Russell Ferrante al piano (unico rimasto dei fondatori), Bob Mintzer al sax, Will Kennedy alla batteria e Dane Alderson al basso.

Inizio ore 21,30. Biglietto: 35 euro

Faso Basso
Christian Meyer Batteria
Alessio Menconi Chitarra

Venerdì 10 Novembre il Trio Bobo al Cotton Jazz Club di Ascoli con uno scoppiettante show che vedrà protagonista l'ultimo progetto discografico uscito il 4 Novembre 2016: “Pepper Games” in mix di composizioni originali e cover per una serata che riunisce gli amanti della musica di qualità in un'esibizione come sempre ironica, come solo il Trio Bobo sa fare.

Il supergruppo miscela sonorità tipicamente jazz fusion a rock/progressive e ritmiche afro brasiliane in un’unica musica. Un mix costituito da brani originali e cover, costruito in anni di collaborazione e crescita dei tre super musicisti: Faso e Christian Meyer da un lato - rispettivamente basso e batteria - che costituiscono da sempre il cuore ritmico pulsante degli Elio e le Storie Tese, ed Alessio Menconi dall’altro, uno dei chitarristi jazz più talentuosi ed apprezzati in circolazione.

Per info e prenotazioni:
http://www.cottonjazzclub.it/

Giovedì 9 novembre al Bilabì di via Adolfo Omodeo 12 a Bari, non perdete il live del Trio Bobo: Faso, Christian Meyer e Alessio Menconi ci accompagneranno in un viaggio in cui jazz, ironia e intrattenimento si fondono in un unico grande show!

Un mix di composizioni originali tratte dal nuovo album “Pepper Games” e cover, per una serata che riunisce tre tra i più apprezzati musicisti della penisola. Come dice il gruppo «Il Trio Bobo è quel piccolo “gioco” dove possiamo ritrovarci a suonare quello che amiamo e cerchiamo di difendere dal mostro della musica commerciale, dalla musica moderna che ormai non riusciamo quasi più a seguire. E’ una via di fuga che ci dà ossigeno e motivazione per continuare a suonare con i nostri strumenti, a cercare di migliorare musicalmente, a metterci sempre alla prova».

Ingresso gratuito. Per info e prenotazioni:
www.bilabi.it
080 8976081



I Trio Bobo è composto da:

Faso - Basso. Negli anni dell’Università frequenta l’amico Confo (Rocco Tanica) che gli propone di entrare a far parte di un gruppetto che poi farà un successone, gli Elio e Le Storie Tese.

Alessio Menconi - Chitarra. Uno dei migliori chitarristi italiani, vanta collaborazioni nazionali e internazionali. 

Christian Meyer - Batteria. Con Elio e le Storie tese da più di vent’anni, fa parte di diversi gruppi jazz, rimanendo però sempre fedele alla prima band.

Secondo studio album del Trio Bobo prodotto da Nadir Music e distribuito da Egea, Pepper Games miscela sonorità tipicamente jazz a rock/progressive e ritmiche afro brasiliane in un’unica musica. Un mix costituito da brani originali e cover, costruito in anni di collaborazione e crescita dei tre super musicisti: Faso e Christian Meyer da un lato - rispettivamente basso e batteria - che costituiscono da sempre il cuore ritmico pulsante degli Elio e le Storie Tese, ed Alessio Menconi dall’altro, uno dei chitarristi jazz più talentuosi ed apprezzati in circolazione.

 

 

 

Zenart Cooperativa Artistica è lietà di comunicarvi una nuovissima collaborazione con l'Elegance Cafè jazz Club di ROMA nella nuova location di Via Francesco Carletti,5 (Zona Piramide) il cui Re- OPENING è previsto per Venerdì 10 Novembre alle ore 22.30 
VI aspettiamo numerosi!!! 


"Randy Roberts & The Capital Strokes " 
PRENOTAZIONI: Dalle ore 20.00 alle 22.00 
Dal Lunedì al Venerdì
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – +39 06.57.28.44.58 

 

 
 
Filomena Campus - voce
John Turville - piano
Rod Youngs - batteria
Dudley Phillips - contrabbasso
 
Nell'ambito del "The 3rd Katara European Jazz Festival" è atteso per giovedi 9 Novembre il concerto jazz del Filomena Campus Quartet - Jester of Jazz dove Filomena Campus è regista di teatro. La sua esibizione consiste nell'invadere elegantemente il jazz con le immagini teatrali e di poesia. Un collocamento in scena della cantante jazz che si esibisce con le note ed i colori della musica come una maschera della Comedia dell'arte. I testi sono di Filomena, cantante, poeta, conferenziera e direttrice di teatro.
 
Vocalist jazz, compositrice e regista teatrale, la Campus vive a Londra dal 2001 e si muove fra teatro, musica e insegnamento universitario, dando trasparente prova di saper far coincidere nel jazz tutte queste abilità. 
 
Nota nella sfera del jazz sperimentale e dell’improvvisazione free, ha collaborato con musicisti di fama internazionale come Paolo Fresu, Evan Parker,  Kenny Wheeler, Antonello Salis, Orphy Robinson, Guy Barker, Jean Toussaint, Byron Wallen, Cleveland Watkiss, Huw Warren, Martin France, Antonio Forcione, Andreas Schmidt, Tony Kofi e la London Improvisers Orchestra, con cui ha registrato live il CD Improvisations For George Riste.
 
Nel 2013 ha ideato e creato il Theatralia Jazz Festival (ex My Jazz Islands Festival)  in collaborazione il primo anno con Forma e Poesia nel Jazz a Cagliari e con il Pizza Express Jazz Club Soho e l’Istituto Italiano di Cultura a Londra con ospiti come Stefano Benni, Antonello Salis, Orphy Robinson, Cleveland Watkiss, Paolo Fresu e altre stelle del jazz europeo. All’interno del Festival ha presentato la premiere di ITALY VS ENGLAND, il nuovo progetto del Filomena Campus Quartet (Steve Lodder, Dudley Phillips e Martin France) insieme al grande scrittore e poeta STEFANO BENNI, riscoscuotendo grandissimo successo di pubblico e critica sia a Cagliari che a Londra.
 
Nel 2010 Campus ha fondato il Filomena Campus Quartet con cui ha registrato il CD ‘JESTER OF JAZZ/GIULLARE DEL JAZZ’ con il pianista Steve Lodder, il contrabbassista Dudley Phillips  e con Jean Toussaint (sax) e Rowland Sutherland (flauto) come special guests. I batteristi Martin France e Rod Youngs si sono uniti alla band nel 2012. Le musiche sono di Lodder e Phillips, a parte un arrangiamento del classico sardo ‘No Potho Reposare’ di Phillips e un altro brano del pianista berlinese Andreas Schmidt, Yoridori Midori. I testi di Filomena Campus, alcuni sono ispirati a Franca Rame, che ha collaborato al testo di ‘Queen of Clowns’ a lei dedicato, oltre ad alcune poesie di Stefano Benni e di Maria Carta.  Vedi la pagina ‘Jester of Jazz’ per maggiori informazioni.

 

Sabato 14 Ottobre 2017 presso il Birraceca Pub82 di Rivoli (TO) un appuntamento irrinunciabile con il jazz dello scoppiettante Trio Bobo e dal sound inconfondibile, tra jazz-rock e funky-jazz calcando il palco con il loro personalissimo stile ironico e divertente, ma al contempo da veri amanti professionista della musica, con il progetto Pepper Games.

 

Sergio Caputo live a Tropea il 13 Ottobre, per una serata all'insegna delle radici nel jazz nei ritmi latini che contraddistinguono l'artista di “UN SABATO ITALIANO”.

Sergio Caputo inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico locale di Roma in cui si è formata parte della musica d’autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album “UN SABATO ITALIANO”, da cui vengono tratti otto video a cura della trasmissione “Mister Fantasy”. Questo album lo porta al successo ed è tutt’ora un classico.

Sergio Caputo sul palco del Blue Note di Milano venerdi 27 Ottobre dalle ore 21, per una serata all'insegna delle radici nel jazz nei ritmi latini che contraddistinguono l'artista di “UN SABATO ITALIANO”.

BIGLIETTI: goo.gl/NC2cpE

 

Sabato 21 Ottobre, ore 21.00, Paolo Fresu e Dado Moroni in concerto a LaClaque di Genova nell’ambito della rassegna musicale “GEZMATAZ” organizzata in collaborazione dalle due realtà Genovesi: Gezmataz e Zenart Management

Sul palco de LaClaque di Genova, due artisti che non hanno certo bisogno di presentazioni, tornano insieme eccezionalmente in esclusiva nazionale, con un concerto dal sapore del vero jazz in cui la magia dell'amicizia trasparirà fra le note ammaliando tutta la platea.

"Un sardo e un genovese, uomini di terre lontane unite da un mare di musica". Così DadoMoroni descrive il progetto insieme a Paolo Fresu che aggiunge: "Dado é unico. Generoso e Swingante come pochi al mondo. É un privilegio per me poter condividere il palco con lui e ogni volta é un nuovo viaggio stimolante e creativo. E poi é l'unico capace di sollevare un pianoforte a coda mentre suona! "

Sabato 21 Ottobre 2017, ore 21.00 presso la Claque del Teatro della Tosse, prezzo unico 25€, oppure 44€ abbonamento al festival "Gezmataz", in vendita presso la biglietteria del Teatro della Tosse, o al seguente link: https://goo.gl/qSw2Xt

EVENTO FB




Simon Philips - Batteria
Greg Howe - Chitarra
Otmaro Ruiz - Piano - Tastiere
Ernest Tibbs - Basso


Cresce l’attesa per il concerto di Simon Philips al teatro Ristori di Verona, (Vicolo Valle 2/A – ore 21.00), prima data italiana del tour mondiale. I biglietti della serata sono ancora disponibili sul circuito Geticket.it, nelle biglietterie del circuito o nella biglietteria del teatro 045 693 0001

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

In occasione della Rassegna JazzAltro di Olgiate Olona (provincia di Varese) il grande pianista alfiere del jazz italiano nel mondo Dado Moroni, re dello swing, o ancora se volete il pianista bianco più nero di tutti, sarà ospite insieme all'altro gigante della batteria Stefano "brushman" Bagnoli ricercatissimo session man tra i più richiesti in assoluto con il contrabbassista siciliano e nuovo talento nazionale del contrabbasso Guseppe Cucchiara, nel nuovo progetto Cooking Hot nella serata di venerdì 29 settembre.

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

Il grande pianista alfiere del jazz italiano nel mondo Dado Moroni, re dello swing, o ancora se volete il pianista bianco più nero di tutti, sarà ospite insieme all'altro gigante della batteria Stefano "brushman" Bagnoli ricercatissimo tra i session man più richiesti in assoluto con il contrabbassista siciliano e nuovo talento nazionale del contrabbasso Guseppe Cucchiara, alla Salumeria della Musica di Milano nella giornata di giovedì 28 settembre e venerdì 29 settembre nel progetto Cooking Hot.

Dado Moroni - Piano
Stefano Bagnoli - Drums
Giuseppe Cucchiara - cbass

Il contrabbassista siciliano Giuseppe Cucchiara, pendolare tra la sua isola natale e gli USA, è un nuovo talento nazionale del contrabbasso con "due giganti": Dado Moroni, pianista alfiere del jazz italiano nel mondo, il re dello swing, oppure se volete Il pianista bianco più nero di tutti come spesso viene definito; Stefano "brushman" Bagnoli alla batteria, dal drumming solido e ricercatissimo in questo momento tra gli session man più richiesti in assoluto.
Un trio finissimo dove lo swing non ha niente da invidiare alle più blasonate formazioni americane...

 

Sabato 30 settembre alle 20:00 il grande sassofonista italiano invidiato dalla scena internazione Max Ionata sarà a Cagliari per esibirsi al fianco del bassista Dario Deidda e del batterista Lorenzo Tucci nell'ambito del Festival "Forma e Poesia nel Jazz" con il progetto "Three One" che, come suggerisce lo stesso nome, fa dell'interplay il suo punto di forza ed è frutto della lunga esperienza e del grande affiatamento di questi artisti sul palco.

Considerato uno dei sassofonisti più interessanti del panorama jazzistico italiano Max Ionata si è avvicinato alla musica nel 2005 dopo essersi trasferito a Roma, dove ha iniziato la sua carriera professionale collezionando successi ed approvazioni da parte della critica e del pubblico. Dopo aver suonato in alcuni dei più importanti jazz club e jazz festivals al mondo, ha anche collaborato con alcuni dei più grandi musicisti fra i quali: Robin Eubanks, Reuben Rogers, Clarence Penn, Steve Grossman, Mike Stern, Bob Mintzer, Bob Franceschini, Hiram Bullock, Joel Frahm, Miles Griffith, Anthony Pinciotti, Roberto Gatto, Dado Moroni, Gegè Telesforo, Giovanni Tommaso, Flavio Boltro, Furio Di Castri, Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Rosario Bonaccorso, Mario Biondi e molti altri.

Intensa anche la sua attività concertistica e discografica in Italia e all'estero, in particolare in Giappone, dove gode di una notevole fama artistica. Tra i riconoscimenti internazionali:il premio “Massimo Urbani” per la sezione fiati nell'anno 2000; il primo premio al Concorso Nazionale di Jazz “Baronissi” nell'anno 2000; il premio del pubblico al concorso internazionale “Tramplin Jazz D’Avignon” in Francia nell'anno 2002.

L'importante rivista giapponese “Jazzlife”, oltre ad avergli dedicato un importante spazio all'interno del numero speciale “Jazz horn 2010” con un'intervista, lo ha segnalato come “uno di quei sassofonisti che hanno aperto una nuova frontiera nel jazz”.

 

Sabato 30 Settembre, Il “Musicattore” Luigi maio al convegno EFFECTUS MIRABILIS di Asti, per mostrare al pubblico astigiano gli "effetti speciali" del suo Dante in "3D"!

LINK: http://www.sifr.it/convegni/2017/convegno_effectus_asti.pdf

Dalla Scala di Milano al Petruzzelli di Bari, da Genova a Oporto, da Milano a Londra, Testimonial UNICEF e rappresentante della “Fondazione Igor Stravinsky” in Italia (quale massimo interprete de “L’Histoire du Soldat”), Luigi Maio è considerato il più completo specialista e indiscusso portabandiera del Teatro musicale da Camera (e Sinfonico©), genere che gli ha valso il Premio dei Critici di Teatro, nonché il Premio Ettore Petrolini, quale più apprezzato interprete del grande comico romano. Autore di opere teatral musicali ormai di repertorio, ha ricevuto anche il riconoscimento del Centro Internazionale di Studi Italiani di Villa Durazzo per aver rivoluzionato il modo di interpretare le terzine dantesche.

Zenart partners

Newsletter di Zenart

captcha 

ZenArt Società Cooperativa

Sede Legale: Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine - Italy

Sede Operativa: Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova (GE) - Italy

Tel. 010 41 69 28

Fax. 02 700431445

 Whatsapp al numero +39  331 3021680

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito fa uso di cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito, si acconsente al loro impiego secondo la nostra Cookie Policy.