News
iscrizione

area soci



Genova, 19 Novembre 2019 ore 21:00


Orchestra Teatro Carlo Felice & Special Guest Pat Metheny

"Missoury Skies and More" 

Originale l'appuntamento della "Stagione Sinfonica" del Teatro
Carlo Felice proposto per il 19 novembre, che vede
protagonisti, con Andrea Battistoni,
l’Orchestra del Teatro Carlo Felice e il Pat Metheny Trio.

 

Pat Metheny 
Chitarra

PAT METHENY è nato al Lee's Summit, MO il 12 agosto 1954 da una famiglia di musicisti.
A partire dalla tromba all'età di 8 anni, Metheny è passato alla chitarra all'età di 12 anni.
All'età di 15 anni, lavorava regolarmente con i migliori musicisti jazz di Kansas City, ricevendo
preziosa esperienza sul palco in un'età insolitamente giovane. Metheny è entrato per la prima
volta sulla scena jazz internazionale nel 1974. Nel corso del suo periodo di tre anni con il grande
vibrafono Gary Burton, il giovane nativo del Missouri ha già mostrato il suo stile di gioco che
diventerà presto un marchio, che mescolava di solito l'articolazione libera e flessibile riservato ai
suonatori di corno con una sensibilità ritmica e armonica avanzata - un modo di suonare e
improvvisare che era moderno nel concepimento ma radicato profondamente nella tradizione jazz
di melodia, swing e blues. Con l'uscita del suo primo album, Bright Size Life (1975), reinventò il
tradizionale suono "chitarra jazz" per una nuova generazione di musicisti. Durante la sua carriera,
Pat Metheny ha continuato a ridefinire il genere utilizzando le nuove tecnologie e lavorando
costantemente per sviluppare il potenziale improvvisativo e sonoro del suo strumento.

 

Darek Oleszkiewicz 
Contrabbasso
 

Jonathan Barber 
Batteria

 

Andrea Battistoni
Direttore

 

Ticket Office: 

Galleria Cardinale Siri 6 – 16121 GENOVA
Tel. 010/58.93.29 010 59.16.97
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI:

Dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00
il sabato dalle 11.00 alle 16.00

Info: Teatro Carlo Felice
Passo Eugenio Montale,4 - 16121 Genova
www.carlofelicegenova.it 


 

 

RENZO ARBORE E L’ORCHESTRA ITALIANA

ALL’ARONA MUSIC FESTIVAL
SABATO,13 LUGLIO 2019
Arona (NO) - Punta Vevera

 

Info e programma: www.aronamusicfestival.it 

DA OGGI IN VENDITA SU WWW.TICKETONE.IT

E SU WWW.TICKETMASTER.IT

 

 

Dopo George Benson e Edoardo Bennato, un altro grande protagonista dell’estate musicale sul Lago Maggiore: Renzo Arbore e la sua Orchestra Italiana

 

Arona, 30 aprile 2019 – Sabato 13 Luglio 2019 per l’anteprima di Arona Music Festival, prosegue la lista degli ospiti illustri per un’estate in musica, sulle sponde del Lago MaggioreZenart presenta un’altra memorabile icona della storia della musica italiana: Renzo Arbore, accompagnato dalla sua Orchestra Italiana.

Dalla musica alla tv, passando per la radio e il cinema, restano impresse in modo indelebile nella memoria di tutti gli italiani le trasmissioni radiofoniche al fianco di Gianni Boncompagni, da “Bandiera gialla” ad “Alto Gradimento”. Conduttore radiofonico e televisivo, cantautore, disc jockey, showman, autore, sceneggiatore e regista, oltreché grande compositore, la lunga carriera di Renzo Arbore e la sua personalità poliedrica lo hanno consacrato come uno dei più grandi e autentici “ambasciatori” della musica e della cultura italiana nel mondo 

Da “Cacao meravigliao” a “Ma la notte no” fino a “Vengo dopo il tiggì”, una grande serata all’insegna dei maggiori successi che ripercorrono la sua straordinaria carriera, fra i brani della canzone napoletana classica, accompagnato sul palco dai quindici grandi strumentisti che compongono la suaOrchestra Italiana, fondata nel 1991.

Arona Music Festival si conferma per questo 2019 come una manifestazione di alto livello musicale, attraverso un progetto che intende coinvolgere la Città.

 

 

Info e programma: www.aronamusicfestival.it

SCARICA LA CARTELLA STAMPA QUI: http://bit.ly/CartellaStampaArbore

 

CONTATTI ZenArt Management

Ufficio Stampa Zenart:

Veronica Sisinni: +39 347 0681604 | Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 


EDOARDO BENNATO
ALL’ARONA MUSIC FESTIVAL
14 LUGLIO 2019
Arona (NO) - Punta Vevera

 

BIGLIETTI IN VENDITA SU WWW.TICKETONE.IT

E SU WWW.TICKETMASTER.IT

 

Sarà il rocker più famoso d’Italia, Edoardo Bennato, a chiudere LIVE l’anteprima di Arona Music Festival 2019

 

Arona, 12 Aprile 2019 – Il 14 Luglio 2019 a chiusura dell’anteprima di Arona Music FestivalZenart presenta un’altra grande icona della storia della musica, questa volta partenopea, con il rocker più famoso d’Italia: Edoardo Bennato LIVE sulle rive del lago Maggiore.

Una serata dall’impronta rock-blues, fra brani evergreen del suo repertorio alternati a canzoni tratte dal suo ultimo album di inediti "Pronti a Salpare" e dalla riedizione del suo grande successo "Burattino senza fili" nella versione del 2017, con i nuovi brani "Mastro Geppetto", "Lucignolo" e "Che comico il grillo parlante", per uno spettacolo di grande musica.

Da “I buoni e i cattivi” che quest'anno spegne 45 candeline, a “Sono solo canzonette” passando per “Un giorno credi”, senza dimenticare grandi successi, come “Io che non sono l'imperatore” e “La torre di Babele” il pubblico potrà ripercorrere la carriera di uno dei più grandi rocker italiani, che con le sue hit ha appassionato il pubblico italiano.

Arona Music Festival si conferma anche per questo 2019 come manifestazione di alto livello musicale, attraverso un progetto che intende coinvolgere la Città. 

 

Info e programma: www.aronamusicfestival.it

SCARICA LA CARTELLA STAMPA QUI: http://bit.ly/CartellaStampaBennato

 

CONTATTI ZenArt Management

Ufficio Stampa Zenart:

Veronica Sisinni: +39 347 0681604 | Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

 

 

La voce e la chitarra magica di

GEORGE BENSON

ALL’ARONA MUSIC FESTIVAL

12 LUGLIO 2019

Arona (NO) - Punta Vevera

 

DA OGGI IN VENDITA SU: WWW.TICKETONE.IT

 

 

L’icona della storia della musica George Benson LIVE per Arona Music Festival 2019.

Prima data italiana e unica nel Nord Italia

 

Il 12 Luglio 2019 per la seconda edizione di Arona Music Festival, Zenart presenta un’icona mondiale della storia della musica: George Benson, fra i più raffinati ed eleganti chitarristi della scena internazionale, dotato di uno straordinario talento vocale, LIVE sulle rive del lago Maggiore con la sua "mitica" chitarra Ibanez.

Ad aprire la rassegna, come prima data italiana del 2019 in esclusiva per il Nord Italia, una grande serata dal sapore pop e R&B e dal coinvolgente mix di generi musicali in un unico indimenticabile stile, a partire dall’anima jazz del leggendario George Benson.

Coop Zenart Società Cooperativa

Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova Tel. 010 41 69 28 - Fax 02 700 43 14 45 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. P.IVA e C.F. 01825520990 Sede leg. Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine
REA: UD-278640- N. Iscriz. Albo Coop: A193874

“Give Me The Night Turn Your Love Around”, “On Broadway”, “Nothing's Gonna Change My Love For You”, “Song For My Brother”, sono solo alcune delle hit internazionali che hanno appassionato il pubblico di tutto il mondo e che potremo ascoltare live per la produzione D’Alessandro e Galli, all’Arona Music Festival 2019.

L’Arona Music Festival si conferma come manifestazione di alto livello internazionale, attraverso un progetto che intende coinvolgere la Città.

Info e programma: www.aronamusicfestival.it

ZenArt Academy nasce per valorizzare l’arte e la sua conoscenza in una società in continuo cambiamento, dove il sapere è un privilegio ma anche un bisogno diffuso, per accogliere e affrontare le sfide del futuro.

La neonata ZenArt Academy è pensata per sostenere e sviluppare le iniziative di apprendimento dei nostri soci e si rivolge a tutte le categorie sociali, in particolare le più disagiate, al fine di adeguare i saperi e le conoscenze alle nuove esigenze del mondo.

Con ZenArt Academy la cooperativa può svolgere così sempre più un ruolo educativo e culturale di direzione della scuola, attraverso attività amministrative e di gestione degli insegnanti e tramite corsi di formazione  al passo con i tempi mediante attività e servizi educativi, artistici, culturali, di animazione, consulenza, sostegno, e anche interculturali.

Zenart Academy intende così valorizzare e tutelare l’arte e il lavoro degli artisti ampliando in particolare il mercato per ciò che riguarda l'insegnamento, assumendo un ruolo sempre più istituzionale e riconoscibile come strumento di sviluppo del settore nel rapporto con altri enti cooperativi e le istituzioni pubbliche su scala locale e nazionale. 

 

SE VUOI ADERIRE A ZENART ACCADEMY, CONTATTACI SU: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

SEI UN  ARTISTA? MAI PIU' AGIBILITA', CON ZENART

Grande novità per tutti i lavoratori del mondo dello spettacolo: dipendenti delle cooperativa Zenart, non saranno mai più obbligati a predisporre il certificato di agibilità!

Spina nel fianco di ogni artista e operatore del mondo dello spettacolo, grazie al decreto Semplificazioni in vigore dal 13 febbraio u.s. che introduce la Legge 12/19, si stabilisce ora la soppressione dell'Obbligo Agibilità INPS (ex Enpals) SOLO per chi aderisce alla cooperativa.

L’obbligo del certificato di agibilità (ex Enpals) resta dovuto dunque esclusivamente ai lavoratori autonomi e collaboratori!

 

UN ALTRO GRANDE VANTAGGIO PER CHI SCEGLIE ZENART!

 

COSA COMPORTA, QUINDI, LA LEGGE IN TERMINI PRATICI?

dipendenti della cooperativa Zenart non saranno obbligati a predisporre il certificato di agibilità che resterà però obbligatorio per chi lavora con Partita Iva, prestazione occasionale e per chi ha un rapporto di collaborazione continuativa.

Resta tuttavia immutato l’obbligo di inviare la comunicazione di chiamata per intermittenti all’Ispettorato del Lavoro. Appare pacifico sottolineare che sparisce il mero documento non l'obbligo contributivo per il quale non ci sono variazioni in termini di aliquote e modalità.

Questa differenza nasce dai differenti strumenti per individuare l’identità dei datori di lavoro obbligati a versare i contributi: la comunicazione di assunzione “UNILAV” (per tutti i lavoratori), e per gli intermittenti la comunicazione preventiva (comunicazioni “Unintermittenti”) all’Ispettorato Nazionale del Lavoro prima di ogni chiamata. 

 

PER UNA CONSULENZA, CONTATTACI!

E POTRAI COMICIARE A LAVORARE SUBITO, LIBERANDOTI DELL'AGIBILITÀ!

 

 

 

Peter Erskine – Batteria
Damian Erskine – Basso
John Beasley – Piano&Tastiere
Bob Sheppard – Sax


GUARDA IL VIDEO

Link Spotify


Zenart annuncia il prossimo Tour di Peter Erskine & Dr. UM Band, dal 5 al 14 Maggio 2019, con John Beasley, Bob Sheppard, Damian Erskine e Peter Erskine, dove la Band proporrà i brani del nuovo doppio album, "Dr. Um is On Call for you", distribuito dal 6 Aprile 2018 e coprodotto in Italia da Fuzzy Music e da ZenArt. L'Album comprende composizioni originali registrate in studio più un live elettrizzante registrato in Italia la scorsa estate.

Questo disco trova le sue radici nel passato musicale di Peter: deve tanto ai Weather Report che, non solo per Erskine, ma anche per tante altre persone, hanno un significato importante nella storia della musica. Per Peter, i Weather Report significano che "music represents an ethos and an almost lost style of sonic awareness and care, coupled with enigma, drama and heart."

L'Album è ispirato al passato musicale del batterista, tanto quanto a quello del gruppo, anzi è legato alle primissime origine dei Weather Report, quelle che esistevano già prima che il gruppo nascesse. Esserne stato il batterista, per tre anni, non è l'unico legame di Peter con i Weater Report, che il musicista ha ascoltato fin dagli esordi e, anzi, anche da prima: "I was an avid listener to their music since its inception (and even *before* its inception, having listened to mssrs. Zawinul, Shorter and Pastorius in their previous musical settings)".

Ogni canzone di quest'Album, nel primo dei due CD (che comprende i brani registrati in studio), è un modo per ringraziare i grandi Maestri che hanno ispirato Peter: "we felt that each tune represented a giant contribution made by each of the designated heroes. It is simply our way of saying “thanks.”

La seconda parte dell'Album è composta dai brani registrati la scorsa estate, proprio in Italia. Il live a Occhiobello è frutto di una di quelle serate in cui "all stars are aligned". Peter ha quindi sentito di condividerla con tutto il suo pubblico.

Dallo Staples Center di Los Angeles, Steve Gadd è fra gli artisti vincitori dei Grammy Awards 2019 svolti domenica notte, per la categoria "Best contemporary instrumental album". Un grande orgoglio per Zenart Management che porterà Steve Gadd in Tour dal tacco allo stivale, dal 22 al 30 Nobembre 2019.

ZENART partecipa alla "Milano Music Week" con l'intervento del Presidente Luca Lisi al panel “I Mestieri della Musica: non solo musicisti” (FIM Panel* ) in Sala Colonne di Palazzo Giureconsulti (Piazza dei Mercanti, 2, ) nella giornata di domani sabato 24 Novembre, a partire dalle ore 18.50 alle 19.40.

Da tutto l’ufficio Zenart Cooperativa Artistica un particolare ringraziamento va a Luciano Vanni, per essere menzionati al primo posto nell’ambito della prestigiosa classifica di preferenze stilata dai lettori dalla nota rivista JAZZIT, fra le agenzie di management che compongono l’industria del #jazz in Italia.

Il nostro affettuoso saluto va anche a tutti i musicisti che lavorano con noi da anni, che hanno ottenuto riconoscimenti importanti, come Max Ionata quale primo sax tenore in Italia con 1.056 voti eGege' Telesforo come miglior voce maschile, con ben 1.478 voti!

Il GGM Studios è il sito web ufficiale italiano dei Toto, famosissima e pluripremiata band californiana affermatasi negli anni per le numerose hit pop rock sfornate dai musicisti più talentuosi del pianeta.

Un duro colpo è arrivato nel 2015, anno che ha visto la scomparsa del bassista Mike Porcaro affetto da SLA, Sclerosi Laterale Amiotrofica, un momento molto difficile per la band.
Nasce così l’idea di un progetto chiamato GGM Project per contribuire al sostegno di iniziative concrete contro la SLA (www.ggmproject.com) che vede in prima linea il presidente del GGM Studios Domenico Turiano ed il chitarrista milanese Marco Ferrari, noto musicista italiano.


L’ambizioso progetto ha avuto l’obiettivo di riunire un team di musicisti famosi a livello internazionale per incidere due tracce che sono poi finite in un album chiamato GGM Precious Time.
Steve Porcaro, Leland Sklar, Bobby Kimball, Scott Page, Shannon Forrest, Wes Little, Fabrizio Grossi, Alessandro Del Vecchio sono i nomi dei musicisti che si affiancano a Marco Ferrari autore dei brani, Domenico Turiano e Mauro Ferrari.


In occasione del concerto dei Toto di Milano dello scorso 10 Marzo 2018 al Filaforum è avvenuta la consegna dell’assegno alla Band, ed in particolar modo a Steve Porcaro il fratello di Mike, con i proventi ottenuti dalle vendite ottenute.


La Band ha accolto questa iniziativa con grande stupore ed ammirazione per il grande lavoro svolto ed ha incaricato il GGM Studios di consegnare la somma ad un’associazione italiana al fine di poter contribuire al sostegno di iniziative concrete contro la SLA.
L’indomani lo staff si è messo subito alla ricerca dell’associazione in territorio italiano ed alla fine ha deciso di sposare la causa di AISLA Onlus, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica.

Siamo veramente orgogliosi di invitarvi tutti sabato 22 Settembre 2018 alle ore 20.30, presso la sala congressi Banco di Desio di via Rovagnati n. 1, Desio (MB), serata nella quale ci sarà la consegna dei proventi ottenuti dalle vendite del GGM Project.
Oltre alla consegna vera e propria ci sarà l’esibizione della Precious Time Project Band con la straordinaria partecipazione di Alessandro Del Vecchio e dei MET, Modern Electric Trio, che si esibiranno dal vivo con le tracce facenti parte del progetto musicale.


L’ingresso è gratuito, fino ad esaurimento posti. Vi aspettiamo per questo momento importante!

 

www.ggmproject.com 
www.aisla.it 
www.ggmstudios.com 
www.facebook.com/GGMSTUDIOSOFFICIALTOTOITALIA

"Tra ville e giardini 2018" spalanca i cancelli di Villa Badoer a Fratta Polesine (Ro) con un'nteprima di presentazione della rassegna, nata la scorsa edizione per omaggiare il pubblico. “

Il nostro pubblico è la più grande gratificazione – ha commentato il direttore artistico Claudio Ronda – ed è fondamentale perché con la sua partecipazione sostiene effettivamente la rassegna e ne ha permesso la continuità negli anni”. L'appuntamento è questa sera, 11 luglio 2018, alle 21, nel giardino della villa palladiana divenuta uno dei simboli di Tra ville e giardini. Sarà una serata per conoscere gli artisti e gli appuntamenti che costelleranno l’estate polesana, intervallata da buona musica jazz eseguita da formazioni emergenti del territorio. In chiusura, un brindisi benaugurale a cura di Charlotte Rovigo e Supermercati Fratelli Fanchin

Aa animare la serata tre concerti di formazioni locali: in apertura “Dedicated to you Carmen McRae”, uno spettacolo di musica e brevi racconti che ripercorre il cammino musicale di una grande donna del jazz. Con la voce di Camilla Ferrari ed i TipToe Duo, Nicola Govoni al contrabbasso e Federico Rubin al piano. A seguire Jacopo Salieri (piano) e Nicola Govoni (contrabbasso) in duo, presenteranno in anteprima alcuni brani del nuovo disco “Steps”, in uscita nel 2019 per l’etichetta indipendente romana Alfa Music, che traccia uno scenario jazzistico moderno di grande impatto emotivo. In conclusione Iarin Munari 4tet, il quartetto composto da batteria (Iarin Munari), pianoforte (Alfonso Santimone), voce (Annalisa Vassalli) e basso (Nick Muneratti) proporrà una selezione del proprio repertorio originale, dove modernità e sperimentazione si uniscono ad una forte componente tradizionale che abbraccia jazz, funk e rhythm and blues.

 

Thana Alexa - vocals/ effects
Carmen Staaf - piano/ keyboards
Matt Brewer - electric/ acoustic bass 
Clarence Penn - drum

 

 Al via sabato 6 luglio il nuovo tour di Thana Alexa, che tocherà Roma, Trieste, Pordenone, Arezzo e Padova con cinque attesissime date, dal 6 alll'11 Luglio.

 

LE DATE DEL TOUR:

 

6 LUGLIO - ROMA

Parco Archeologico dell'Appia Antica (via Appia Antica) per "Archeo Jazz Festival"

7 LUGLIO - TRIESTE 

Bastione Rotondo Castello di S. Giusto  (Piazza della Cattedrale, 3) per "Trieste Loves Jazz Festival"

9 LUGLIO - PORDENONE

Kristalia Club (Via A. Durante, 28)

10 LUGLIO - Loro Ciuffenna (AREZZO) 

Piazza del Comune (piazza Matteotti) per "Valdarno Jazz Festival"

11 LUGLIO - Correzzola (PADOVA)

Cockney Club (Via Garibaldi, 9)

 

 

Nel 2016 e nel 2017 Thana è segnalata dal Downbeat Critic’s Poll Rising Female Vocalist, concorrente nel 2014 alla Made in NY Jazz Competition, vincitrice del 2011 Jazzon Alpe-Adria International Competition è nominata nella categoria della Best Jazz Composition per la 2011 PORIN Awards – il riconoscimento dell'Accademia di Musica Croata che equivale ai Grammy Awards in America, Thana Alexa registra “Ode to Heroes”, che debutta all'Harmonia Mundi Jazz Village nel maezo del 2015, un'album che comrpende sia composizioni originali, sia arrangiamenti vocali che riuniscono sonorità del jazz, della owrd music e del pop.

Nel suo nuovo album ONA (previsto in usciya nel 2019), Thana esplora la figura della donna e il ruolo che gioca nella società contemporanea, un ruolo che spesso viene sottovalutato, se non del tutto dimenticato. La sua musica esprime l'obbligo che la cantante sente di sottolineare questa tematica, ma lo fa esplorando l'universo femminile al microscopio, analizzando la mente, l'anima, la sessualità che caratterizzando la vita femminile oggi, e la battaglia che l'universo femminile compie. L'album integra elementi di jazz, di soul, elettronica, pope word music per trasmettere un messaggio di forza, presa di coscienza del ruolo della donna e dell'affermazione della necessitò che questo messaggio si affermi in tutto il mondo. L'album è strutturato sulla base di un gruppo di musicisti principali, Antonio Sanchez, Matt Brewer, Carmen Staaf and Jordan Peters con lo sfondo di collaborazioni con grande figure femminili, come Regina Carter, Becca Stevens, Claudia Acuña, Sofia Rei, Nicole Zuraitis, Sarah Charles, ROSA – un ensemble di voci tutte al femminile, and poet/ activist Staceyann Chin.

Alexa è un membro della band di Antonio Sanchez, che ha portato in Tour l'album Migration (vincitore del Grammy per il film Birdman e anche batterista di Pat Metheny per 16 anni) e con loa stessa formazione ha inciso due album acclamati dalla critica, New Life e The Meridian Suite, (Seamus Blake, John Escreet, Matt Brewer). Alexa compare anche in quattro album del chitarrista Gene Ess. Le prime due registrazioni (Fractal Attraction and Eternal Monomyth) – nella quali Thana non ha solo contantato, ma anche composto brani musicali e testi- hanno vinto il SESAC Jazz Award nel 2015 e nel 2016.

L'Arona Music Festival in collaborazione con l'Hotel Antares di Arona vi offre un modo nuovo per passare 3 giorni meravigliosi tra musica e natura attraverso un'esperienza nuova: 3 concerti incredibili in una location favolosa.

Visita la nostra pagina "convenzioni" sul sito www.aronamusicfestival.it prenota il tuo concerto! Con biglietto o abbonamento del Festival usufruisci degli incredibili sconti dei nostri partner: una meravigliosa gita a cavallo oppure in bicicletta; approfitta della Pinta e goditi il lago maggiore per ammirare Arona da una prospettiva diversa.

Arona MUsic Festival...tra musica e natura

www.aronamusicfestival.it

 

Hotel Antares: http://www.antaresarona.com/

Utenti in possesso di Abbonamento o Biglietto del Festival

Prenotazione: 0322 243438
80€ doppia con colazione
48€ singola con colazione

Il "Rosario della sera" Fiorello rilancia su Radio DeeJay - e in un botta e risposta tutto social e sul web - la dittatura di radio e talent di Sergio Caputo, motivo di critica del suo ultimo brano"Scrivimi Scrivimi" di cui si è parlato anche nella sua ultima intervista a Leggo.

«Lui attacca tutti e noi gli rendiamo omaggio con una sua canzone», asserisce lo showman prima di lanciare “Citrosodina” cavallo di battaglia di “Un sabato italiano”, l’album più celebre di Sergio Caputo uscito nel 1983, e divenuto immediatamente un classico del pop italiano.

Il singolo "Scrivimi scrivimi" è fra gli inediti che saranno inclusi nel prossimo album di Sergio, in uscita a maggio e dal titolo - "Oggetti smarriti" - che conterrà rivisitazioni di alcuni brani da album che secondo l'autore meritano una riscoperta. Il brano scelto da Fiorello potrebbe quindi essere un anticipo, ma per il momento vi consigliamo di ascoltarlo qui:

 

SERGIO CAPUTO

Romano, inizia la sua carriera musicale verso la fine degli anni 70 al Folk Studio, lo storico club in cui si e' formata parte della musica d'autore italiana. Nel 1983 esce il suo primo album "UN SABATO ITALIANO" che lo porta subito al successo, ed e' tutt'ora un classico. I suoi testi sono stati presentati come esempio di poesia contemporanea italiana, agli studenti di varie universita' italiane e ache straniere.

Uno stile POP - JAZZ, che spazia nel latino e si distingue per un uso insolito e innovativo del linguaggio letterario, che come temi predominanti hanno il quotidiano, l’amore, e le nevrosi metropolitane.

A “Un sabato italiano” seguono 12 album piu' varie compilation, con 3 partecipazioni al Festival di Sanremo, e negli ultimi anni torna con particolare decisione a sonorita' jazzistiche e latine.
Fra le sue collaborazioni eccellenti nomi come Dizzy Gillespie, Tony Scott, Mel Collins (King Crimson), Tony Bowers (Simply Red), Enrico Rava, Roberto Gatto, Flavio Boltro, Danilo Rea e molti altri.

Nel 1999 si trasferisce in California, dove vive e lavora per 12 anni a contatto con le sue radici musicali e facendosi conoscere come chitarrista “Smooth Jazz”.

Nel 2008 esce il primo romanzo di Sergio Caputo, edito da Mondadori, "Disperatamente (e in ritardo cane) "  

Di recente Sergio ha celebrato il trentennale di “UN SABATO ITALIANO” con un nuovo album, “UN SABATO ITALIANO 30”, remake in versione più jazz dello storico album, contenente due brani inediti.
E’ uscito inoltre il libro “UN SABATO ITALIANO memories”, un Oscar Mondadori imperdibile.

Nel marzo 2015 esce il nuovo album di inediti “POP, JAZZ and LOVE”, interamente in inglese tranne per il singolo “A bazzicare il lungomare”. Il suo mix di pop, jazz e poesia torna a riaffermare lo stile che da sempre contraddistingue l’autore. Di recente inizia anche una collaborazione artistica con Francesco Baccini, col quale è al lavoro su un nuovo album di inediti.

Sergio Caputo si esibisce tutto l’anno in varie formazioni, dal solo unplugged alla big band.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Zenart partners

Newsletter di Zenart

captcha 

ZenArt Società Cooperativa

Sede Legale: Via Morpurgo 34/9 - 33100 Udine - Italy

Sede Operativa: Via Pedemonte 16/6 - 16149 Genova (GE) - Italy

Tel. 010 41 69 28

Fax. 02 700431445

 Whatsapp al numero +39  331 3021680

 

Per offrire un servizio migliore, questo sito fa uso di cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione nel sito, si acconsente al loro impiego secondo la nostra Cookie Policy.